Via Aurora

Pareti del Ponale, Lago di Garda.
160mt (5L) VI+ E2/3
Alessandro Baldessarini, Franco Centi e Mario Manica 1980

Descrizione

Via alpinistica molto interessante, l'arrampicata è di stampo classico in fessura e diedro, atletica. Anche se breve la via è abbastanza impegnativa, da non sottovalutare.

La roccia è stata ripulita ed è ora generalmente buona anche se ogni tanto bisogna prestare attenzione, mentre la location merita 5 stelle: a picco sul lago di Garda.

Durante una ripetizione del marzo 2017 F. Salvaterra e C. Stenghel hanno attrezzato il rientro in doppia ripulito la via e sistemato la chiodatura.

Accesso: Da Riva del Garda imboccare la Gardesana in galleria in direzione Brescia.

All'uscita della quarta galleria sulla dx vi è un piccolo spiazzo con posto per tre auto (se non si trova parcheggio occorre parcheggiare prima e attraversare le gallerie a piedi). Dal parcheggio proseguire a piedi attraversando un'altra breve galleria (attenzione! In relazione al traffico questo è il tratto più pericoloso dell'ascensione).L1: 20m VI-, fessura larga.

L2: 20m VI, fessura larga, passo atletico in partenza.

L3: 45m VI+, fessura con passo off width.

L4:20m V+ diedro tecnico

L5: 40m VI+ diedro atletico

Rientro

Dalla fine della via è possibile scendere a piedi traversando a destra ma è consigliabile scendere a corda doppia dall'itinerario. E' più breve ed in questo modo si possono lasciare le calzature alla base e scalare leggeri. 1: corda doppia di 50mt, breve trasferimento in cengia 2:corda doppia di 60mt con ancoraggio alla pianta.

Materiale

Corde da 60m, serie di friends al #3, qualche nuts. Martello e qualche chiodo nell'eventualità.


Galleria Fotografica


Vai alla lista