-Carè Alto- Via Beverly

Carè Alto parete sud, Adamello.
450m IV/V pass VI E2
Paolo Baroldi, Zeno Bosetti, Francesco Salvaterra luglio 2013
Probabilmete irripetuta.

Descrizione

La linea di questa via è molto evidente, passa a destra della precedente “sogni erotici” seguendo una fessura-camino che solca la parete nella prima metà e prosegue per un bel pilastro-cresta che porta dritto all'antecima del Carè Alto. L'arrampicata presenta dei passaggi faticosi in un paio di passaggi nelle lunghezze iniziali mentre poi resta su difficoltà medio-facili su granito sempre di ottima qualità. E' pressochè disatrezzata ma facilmente proteggibile.

 

Abbiamo dedicato questo itinerario a Beverly Maturi, che ricordiamo per la speciale gentilezza e sensibilità.

Accesso:Dal rifugio Carè Alto, dove conviene dormire, si traversa al passo di Conca e da qui si traversa verso la parete sud (almeno 2 ore dal rifugio).

Vedi il tracciato in rosso nella foto (la linea tratteggiata è la via Sogni Erotici www.planetmountain.com). Dalla base della parete per prendere l'evidente frattura diagonale si parte scalando delle balze sulla destra dove è più facile per poi traversare a sx (due tiri sul IV). Successivamente si scalano alcuni tiri lungo l'evidente fessura-camino dove si incontrano un paio di passaggi atletici in larga fessura (un chiodo di sosta e un cordone su sasso incastrato, 3 tiri sul V/V+ sostenuto, un paio di passi sul VI/VI+ eventualmente azzerabili). Giunti su una grande cengia al termine della prima sezione si sale abbastanza dritti in aperta perete (chiodo con cordone) per poi deviare leggermente a sinistra fino a un'altra zona facile (due/tre tiri sul IV/V+), possibili numeriose varianti. Ora puntare allo sperone sovrastante e seguirlo fino all'antecima e da qui in vetta (alcuni tiri III/IV, in tutto una decina di lunghezze).

 

Rientro

Dalla vetta la discesa più rapida è dal canalone est (pericolo di scariche) oppure dalla cresta Cerana. La discesa più facile è dalla normale a Nord ma raggiunto il ghiacciaio è più lunga. Nota: In caso di brutto tempo o problemi, poco sotto la vetta a est vi è un ricovero degli Alpini restrutturato che può fungere da bivacco.

Materiale

Corde/a da 60m, serie di friends al #3, serie di nut, qualche chiodo, ramponi e una piccozza (anche di alluminio).


Galleria Fotografica


Vai alla lista