PARETI NORD, GOULOTTES E VIE DI MISTO

A chi è diretto

Alpinisti con già un minimo di esperienza in montagna (alpinismo classico) e di cascate di ghiaccio e che vogliono sperimentare l'ebbrezza di salite più tecniche in ambiente di montagna.

Descrizione

Si tratta di salire anche con la tecnica di piolet traction, cioè con 2 piccozze utilizzate non solo in appoggio, ma anche in tradizione, le pareti rivolte a nord, oppure di seguire le linee di ghiaccio che si formano in canali, diedri o fessure (goulottes e couloirs) in seguito allo scioglimento della neve ed al suo rigelo.

Abilità ed allenamento richiesti

Salite proposte ad alpinisti che abbiano già nel loro carnet alcune salite classiche con una discreta padronanza dell'uso di ramponi e piccozza classici ed esperienza di piolet traction su cascate di ghiaccio facili (2 grado). Per affrontare queste salite è necessario un buon allenamento, ottenuto sia mediante una preparazione fisica generica (camminate in montagna) sia mediante una regolare attività di arrampicata sia su roccia che su ghiaccio.

Difficoltà affrontate

Le difficoltà, secondo la scala UIAA vanno da D a ED. Una salita classificata D "difficile" presenta difficoltà sia su roccia che su ghiaccio più sostenute rispetto all'AD, la roccia presenta appigli più rari e l'arrampicata può risultare faticosa o tecnica con la necessità di esaminare la parete prima di affrontare la progressione, i pendii di neve e ghiaccio hanno pendenze tra 50° e 70° o passaggi di misto fino all'M4 sono perciò necessarie 2 piccozze. Esempi di queste salite sono il Colouir dell'H al Monte Nero, Clean Gully alla Torre Innerkolfer o la Goulotte Cherè al Triangle du Tacul. TD significa "trés difficile" cioè "molto difficile", per cui si affrontano difficoltà molto sostenute sia su roccia che su ghiaccio, le cui pendenze arrivano fino a brevi tratti a 80°,passaggi di misto fino all'M5. E' il caso di Clean Climb al Monte Nero, Mistica alla Torre Innerkolfer o la Petit Viking alla Point du Domino. ED significa "estremamente difficile", le difficoltà alpinistiche sono estreme sia su roccia, i cui appigli ed appoggi obbligano ad un'arrampicata composta da movimenti precisi e ben studiati, che su ghiaccio, che può presentare pendenze fino a 90°. Le salite di "misto" prevedono un'arrampicata anche su roccia innevata o ghiacciata con la conseguente necessità di utilizzare i ramponi sulla roccia. Salite d'elite quali Diretta Solitudine al monte Nero, Lisa dagli occhi blu al Crozzon di Brenta o il Supercolouir du Tacul con attacco diretto. Nota: La classicazione francese delle difficoltà tiene conto anche della severità ambientale e del rientro.

Vestiario

Giacca impermeabile, sovra pantaloni impermeabili,  pile pesante, dolcevita, piumino leggero e comprimibile, pantaloni in tessuto elasticizzato apposito, eventuale calzamaglia, occhiali da sole protettivi contro UVA e UVB, berretto e guanti caldi, guanti di ricambio, calze di buon spessore di lana o di materiale sintetico specifico (no cotone), crema solare e burro cacao ad alta protezione, può essere utile avere una maglietta di ricambio da utilizzare nella marcia di avvicinamento.

Materiale tecnico personale

Scarponi pesanti, imbragatura, casco, ramponi classici o da cascata (a secona dell'itinerario), 2 piccozze da piolet traction, bastoncini da sci meglio se ripiegabili, eventualmente sci o racchette da neve per l'avvicinamento. Nota: In caso di necessità il materiale tecnico (salvo gli scarponi) può essere fornito gratuitamente dalla guida, possibilità di provare nuovi modelli di ramponi e le piccozze Fly Hook Climbing Tecnology.

Proposte

Via di misto al monte Nero  Questa è la destinazione consigliata per scalare una via da sogno. Oltre alla bellezza del luogo e itinerario è interessante considerare che rispetto ad una via di misto sul Monte Bianco scalare in Presanella costa pochissimo: non occorre prendere funivie e neppure pagare rifugi. Si salta in macchina, guida fino a Tione di Trento (da raggiungere entro le 6 di sera) e si raggiunge il bivacco invernale del Rifugio Segantini. Il giorno successivo si scala la via e si torna a casa. E' possibile affrontare qualsiasi itinerario in zona a seconda dei gusti e preparazione.

Prezzo

Su richiesta.

Note

Per le salite in dolomiti di Brenta o Presanella possibilità di trasporto in fuoristrada da Tione. Richiedi un programma e preventivo per una via di misto in Dolomiti, Monte Bianco o dovunque ti porti l'ispirazione!


Galleria Fotografica


Vai alla lista